“Forme compositive I” Modulo I (2017) – Melodia e Melos

di Mario Musumeci

Ecco in file PDF la prima dispensa sintetica del I modulo di lezioni.

Stile I-1 Melodia e Melos (2017)

Gli argomenti trattati sono riferibili alla Prima parte, prima sezione (pp. 29-45 e 46-65) del mio libro di testo messo in studio: Le strutture espressive del pensiero musicale (Lippolis editore, Messina 2008). Solo con qualche cenno introduttivo, che verrà ripreso ed approfondito in seguito, corrispondente agli argomenti esposti nella Premessa dello stesso volumetto. Devo rilevarvi che non sono arrivato a trattare alcuni argomenti presenti nelle slide e riguardanti l’evoluzione classico-romantica e primo-modernistica della nozione melodica e del corrispondente “carisma motivico” (Scarlatti, Liszt, Puccini, Britten e perfino un mio pezzo giovanile …). Questo per comprensibili motivi organizzativi: un vostro collega, che aveva lezioni in coincidenza, ha dovuto anticipare la sua prima lezione di Teoria dello stile – prevista assieme a voi – nella lezione di biennio degli interpreti e ho voluto/dovuto riadattare quella specifica lezione perchè tutti ne potessero usufruire al meglio: questo mi ha condizionato nella preparazione anche della vostra specifica lezione, riuscita un tantino sovrabbondante … Pertanto non tenete conto di quelle particolari slide se proprio non vi dicono niente. Ne riparleremo la prossima lezione. 🙂 🙂 🙂

Per il reperimento delle musiche studiate in ascolto contattatemi pure:

mariomusicum@tiscali.it

o, ancor meglio, portate una capiente pendrive per inserirvi i file audio necessari, dopo la chiusura di ciascuna lezione.

Pubblicato in E-learning | Lascia un commento

“Analisi e interpretazione I” Modulo I (2017) – Introduzione al corso. Melodia e Melos

di Mario Musumeci

Ecco di seguito il file PDF della prima lezione; lezione orientativa sull’argomento principale del corso: l’interpretazione musicale rapportata alla metodologia analitica del testo musicale.

INTERPRETAZIONE I-1 (2017) – Analisi melodica e implicazioni agogico-dinamiche

Con un primo accenno, anche dimostrativo,

  1. alle strutture cognitive melodiche di primo piano (le cd. “forme” melodiche),
  2. agli stili melodici sommariamente espressi nelle diverse epoche della musica occidentale.

Diverse slide saranno meglio chiarite nella prossima lezione; dove l’argomento Melodia e melos sarà meglio studiato ed approfondito. Si consiglia agli studenti di intervenire con propri spartiti e partiture di musiche riferite al proprio strumento (ovviamente complete, se poli-strumentali) e preferibilmente di epoche diverse e di lunghezza non troppo ampia, per gli scopi limitati ma non banali che questa I annualità ci consente.

Lo studio sul testo del docente “Le strutture espressive del pensiero musicale” è da riferirsi ai due capitoli su melodia e stili melodici.

Pubblicato in E-learning | Lascia un commento

“Composizione” lez. III-3 (2017) – Retorica visionaria romantica e plasticismo armonico

di Mario Musumeci

Di seguito la terza del III modulo e di primo approfondimento sul pensiero musicale romantico.

Composizione lez III-4 2017 – Retorica visionaria romantica e plasticismo armonico

Il breve brano di Chopin, posto preliminarmente e sinteticamente in analisi nelle sette prospettive di nostro oramai stabilizzato uso, promuove l’occasione di un approfondimento della già affrontata questione contemporanea dello studio dell’Armonia; studio oramai da ben riconsiderare in chiave teorico-analitica: storicistica (in quanto inserito cioè nell’epoca di riferimento) e dunque storicizzato (in quanto riconsiderato in chiave evolutiva rispetto le epoche precedenti e successive e dunque nella più moderna e odierna visione). E rivolto per lo più a strumentisti interpreti solo occasionalmente compositori.

Insomma applicando nel miglior adattamento possibile tutte le corrispondenti pratiche di analisi ‘armonica e tonale’; pertanto seguendo sempre tutte le diversissime – e spesso incomunicanti ma, invece, da noi preliminarmente integrate – prassi metodologiche più diffuse in ambito internazionale: europeo e mondiale ….

Aggiungo altri brani romantici, di cui trovate i questionari nell’antologia, che approfondiremo nei laboratori: E anche altre prove d’esame di composizione analitica.

Pubblicato in E-learning | Lascia un commento

“Analisi” lez. III-2 (2017) – Stile epocale di riferimento e specificità dell’opera

di Mario Musumeci

Questa lezione ha continuato la precedente approfondendone per le opere musicali in studio i contenuti. In particolare:

  1. con una più approfondita considerazione dei contenuti storico-critici del testo di Della Seta sulla III Sinfonia beethoveniana “Eroica”;
  2. con una conseguente più approfondita comparazione con il metodo analitico e con i suoi ben più avanzati risultati prodotti sulla IX Sinfonia “Corale”, nel mio testo L’evoluzione retorica del pensiero musicale;
  3. con una serie di congruenti indirizzi d’impostazione del lavoro di tesi disciplinare (“tesina”).
Pubblicato in E-learning | Lascia un commento

“Composizione” lez. III-2 (2017) – Dal madrigalismo rinascimentale alla musica poetica barocca

di Mario Musumeci

Di seguito la seconda lezione del III modulo, ancora sulla Polifonia rinascimentale.

Composizione lez III-2 2017- Dal madrigalismo rinascimentale alla musica poetica barocca

Uno delle principali finalità di questo studio sarà ancora la comprensione delle fonti rinascimentali della complessità del successivo linguaggio polifonico-imitativo e fughistico – anche in quanto governato dai principi tonali del contrappunto armonico, individuati ed attuati nella prassi proto-armonica del basso continuo.

Insomma come si sia predisposta nelle epoche anteriori al 1600-1750 l’arte della polifonia imitativa quale base di riferimento per la prima evoluzione del tematismo musicale e della musica come linguaggio autonomo. E come si realizzi il passaggio evolutivo dal pensiero musicale rinascimentale, fondato sulla stretta relazione mensurale ed emiolicanonchè declamatoria del testo poetico (musica prosastica), al pensiero barocco, fondato sull’impianto metrico e disegnativo-figurale della trama continua, in piedi ritmici (ordito) regolati associativamente dal metro di battuta e dalla fondazione di una retorica ancor più specificamente musicale; continuativa della musica reservatarinascimentale fondata sul madrigalismo, e ora detta Musica Poetica o Teoria degli affetti.

A questa seconda lezione segue una pratica esercitativa di ascolto e, facoltativa, di analisi e di scrittura compositiva di base:

  1. l’inquadramento di corrispondenze retoriche – i cd. madrigalismi – tra musica e testo verbale (poetico e “poetico”-sacro), o puntualmente riferibili alla qualità di ciascun motivo-frase o più ampiamente riferibili alle qualità dell’ordito contrapputistico di ciascun episodio; e anche di più sintetici impianti retorico-formali di specifiche disposizioni retoriche, riferibili al testo poetico/sacro in quanto esaltato dalla musica;
  2. un’analisi comparata di due, a scelta, dei quattro brani illustrati ed ascoltati: un mottetto di Palestrina, un madrigale di Marenzio, due madrigali di Monteverdi: sul modello del lavoro svolto sul madrigale di Banchieri;
  3. si ricordano infine le caratteristiche più salienti del tonalismo antico quattro-cinquecentesco o modalismo rinascimentale: l’impianto modale, la costante emioliaritmica (l’oscillazione metrica del tactus, da binario a ternario e viceversa), la terza piccarda, l’alternanza si-sib relazionata al problema del tritono (diabolus), l’alternanza “naturale” tra i perni tonali della cadenza e quelli devianti.

Per gli ascolti:

Adriano Banchieri – Dolcissimo usignolo:

https://www.youtube.com/watch?v=38EMq55Iol4

Pierluigi da Palestrina – Super flumina:

http://saturdaychorale.com/2012/09/29/giovanni-pierluigi-da-palestrina15256-1594-super-flumina-babylonis/

Luca Marenzio – Zefiro torna:

https://www.youtube.com/watch?v=dy1G8u9rmJk

Claudio Monteverdi – Zefiro torna:

http://nonquidsedquomodo.altervista.org/musica/28-monteverdi-zefiro-torna

Claudio Monteverdi – Ecco murmurar l’onde:

https://www.youtube.com/watch?v=B8FhBgWVVBc

Ovviamente potrete trovare dell’altro, e anche di meglio, sul web e altrove …

Pubblicato in E-learning | Lascia un commento

“Armonia” lez. III-2 (2017) – Armonia cromatica e accordi alterati

di Mario Musumeci

Di seguito la presentazione in PDF della seconda lezione del terzo modulo:

Armonia lez. III-2 2017 – Armonia cromatica ed evoluzione del cromatismo

Il capitolo di riferimento è il 15 del testo di de Natale, L’armonia classica e le sue funzioni compositive; integrato dalle schematizzazioni esemplificative delle mie slides, includenti adesso in forma più compiuta e ampiamente propositiva le esercitazioni analitico-compositive: basta scegliere di volta in volta un brano e procedere oltre che nella compiuta analisi armonica anche in una delle proposte compositive suggerite.

Adesso, in sostanza, vanno sempre più approfondite nella pratica le generali nozioni orientative sulla forma tonale del singolo brano, svolta con triadi e con accordi di settima, includendo i detti accordi alterati di sesta napoletana, italiana, tedesca e francese; nozioni costantemente trattate durante le lezioni e riassunte nelle presentazioni, con vari livelli di esercitazione sia analitico-descrittiva che di scrittura compositiva.

Pubblicato in E-learning | Lascia un commento

“Analisi” lez. III-1(2017) – Elaborazione programmatica delle tesi disciplinari

di Mario Musumeci

Questa lezione è stata tutta dedicata alla strutturazione dell’intera traccia dell’elaborato di tesi disciplinare (“tesina”); predisponendo per ciascun discente un indice dei capitoli con gli argomenti di trattazione in sequenza logica appropriata e cominciando a prevedere la relativa associazione degli schemi, tabelle, grafici ed esempi musicali da predisporre.

Pubblicato in E-learning | Lascia un commento