“Composizione” lez. I-1 – Il dominio ritmico-formale del pensiero musicale

di Mario Musumeci

Di seguito la presentazione in PDF della prima lezione. Questa verrà ulteriormente chiarita e pure approfondita anche praticamente nella prossima lezione laboratoriale.

C I-1 slide

[N.B. con riferimento ai codici abbreviativi di ciascuna lezione:

  • C sta per Composizione, in breve il nome della II annualità di Fondamenti di composizione
  • I sta per 1° modulo (quattro moduli per cinque lezioni ciascuna = 20 lezioni)
  • 1 sta per prima lezione]

Scaricarla (non stamparla, sarebbe uno spreco di carta!) e studiarla sulla base e nei limiti delle consegne di lezione. Con stretto riferimento al libro di testo adottato quest’anno in II annualità; è il trattato dello scorso anno in riedizione totalmente rifatta:

  1. pp. 14-22, solo una prima lettura orientativa, in quanto cenno introduttivo all’intero nostro impianto disciplinare del triennio. Infatti questa lettura in parte approfondisce il punto 2. e meglio ancora lo chiarisce, in parte lo apre ad ulteriori sviluppi. Dunque una lettura attenta per adesso sarà sufficiente se svolta con particolare attenzione agli esempi trattati in lezione. In seguito vi ritorneremo
  2. pp. 28-37, lo studio vero e proprio con i riferimenti ampiamente svolti in lezione.

Si tratta di una lezione introduttiva al corso, con particolare riferimento alla nozione di forma musicale in quanto risultante da una vario modo di predisporsi dell’osservatore, ossia di una determinata prospettiva analitica di lettura: ne abbiamo già contato e ne approfondiremo ben sette dalla prossima lezione! Ma forma musicale anche come risultante della mediazione di una determinata nozione storico-evolutiva di ritmicità (o tempo musicale) e di sonorità (o spazio musicale), all’interno di un campo di possibilità orientativo-organizzative e conformativo-dimensionali della percezione (tonali vs armoniche). E in tal caso stiamo cominciando da quella barocca: la trama continua (dal termine tedesco fortspinnung = tessere in continuità).

Vi ricordo infine che per la valida ed utile partecipazione ai laboratori è necessario fornirsi dei materiali richiesti, innanzitutto l’eserciziario analitico, ma anche il nuovo trattato. Quindi nessuno venga sfornito: sarei costretto a non ammetterlo alla lezione. Insomma, come di consueto per voi, ciascuno di voi godrà del mio massimo rispetto solo se da subito lo corrisponderà in maniera corrispondente e adeguata.

Benvenuti e buon lavoro a tutti voi!

Il Prof

*****

Per l’orario e i programmi consultare:

https://musicaemusicologia.wordpress.com/2018/10/31/anno-accademico-2018-2019-monte-orario-quadri-orario-e-presentazione-del-settore-disciplinare-cotp-01-prof-mario-musumeci/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in E-learning. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.