Analisi della Performance: un ponte tra Teoria e Interpretazione – Un convegno internazionale a Messina (7-8-9 giugno 2018)

by Musica&Musicologia

(immagini e foto a cura di Sara Valeria Belfiore Musumeci)

Convegno1

Convegno2 

Convegno3

Convegno4

Alcune salienti immagini

Convegno Messina - Battel

(relazione del Prof. M° Umberto Battel, studioso delle interazioni tra l’interpretazione musicale sorretta dall’analisi e la più moderna tecnologia delle applicazioni digitali – presiedono le prof.sse Madalena Soveral e Sara Zurletti, brave organizzatrici del convegno)

Convegno Messina - io

(relazione del Prof. M° Mario Musumeci, studioso di teoria generale della musica e di teoria e analisi dello stile in tutte le implicazioni performative, dalle compositive ed esecutive a quelle di ascolto: conscio ed inconscio, culturalizzato e spontaneo)

Convegno Messina - Rattalino

(relazione del Prof. M° Piero Rattalino, celebrato studioso di storia del pianoforte e dell’interpretazione pianistica, nonché critico musicale e personalità di primario ed internazionale rilievo nella divulgazione della cultura musicale in Italia)

Convegno Messina - Rattalino e i 5 allievi relatori

(ancora il M° Piero Rattalino e visibili alla sua destra tutti e cinque i relatori della V sessione, dedicata alla variegata produzione scientifica dell’istituzione ospitante)

Abstract degli interventi di V sessione

Gli interventi seguenti tutti di ex-allievi del Conservatorio messinese, scelti per via concorsuale dal comitato scientifico, inizialmente erano previsti solo come succinte comunicazioni, ma si sono rivelati per contenuti e consistenza tanto qualitativa che quantitativa come delle vere e proprie relazioni. Tutto ad onore di una certa tradizione di studio e di ricerca da oltre un trentennio protagonisticamente esperita nell’istituzione ospitante del convegno e dei docenti appositamente dedicativisi.

Alessandro De Salvo

Analisi e interpretazione in En plein air di Bela Bartók

La suite En plein air di Bela Bartók sperimenta le molteplici possibilità dell’intervallo di seconda minore e ne costituisce il principale elemento di organicità. Può essere definita una esplorazione del semitono, che si presenta di volta in volta come dissonante bicordo, come elemento di disturbo della linea melodica o fondante di quest’ultima e dello sfondo armonico, come ambientazione di sfondo o incontro-scontro di due linee. Gli aspetti salienti rilevati tramite l’analisi musicale vengono messi in risalto dall’analisi interpretativa, evidenziando come di volta in volta vengano ipotizzate soluzioni interpretative differenziate ma strettamente connesse all’aspetto analitico. Il percorso analitico-interpretativo si completa attraverso l’ascolto di interpretazioni storiche, le quali confermano quanto rilevato analiticamente.

Convegno Messina - De Salvo

(il dott. Alessandro De Salvo, già valente allievo e tesista del Prof. M° Sergio Pallante. Presenta e modera il Prof. Mario Musumeci, Presidente dell’intera sessione)

Nereide Geraci

Suite BWV998: proposta per una analitica re-interpretazione esecutiva, alla luce di una lettura in chiave teologica, della struttura formale e della trama continua del brano

L’analisi della trama continua della Suite BWV 998, ha evidenziato due elementi ritmico-motivici fondanti per l’intero brano, mostrando un effettivo processo evolutivo in cui il materiale viene presentato (Preludio), elaborato (Fuga) e riesposto in maniera rinnovata (Allegro). Ne deriva, una trama continua unitaria ed una struttura formale notevolmente organica. Partendo da studi volti a collegare i motivi tematici della Suite ad altri motivi bachiani inerenti rispettivamente le tre Persone della Trinità, si è cercato di rintracciare altrettanti riferimenti teologici nella forma (tripartita ma fortemente unitaria) e nella struttura della trama continua del brano. Tutto ciò si riverbera in maniera determinante sull’aspetto espressivo e interpretativo e pertanto è stata redatta una partitura analitica, cioè una trascrizione rielaborata a fini performativi che aiuti l’esecutore evidenziando visivamente la polifonia latente e gli elementi ritmico-melodici nascosti.

Convegno Messina - Nereide

(la dott.ssa Nereide Geraci, già valente allieva e tesista di Mario Musumeci)

Andrea Abbate

Suite BWV998: la partitura analitica e l’analisi della performance (Preludio)

Il lavoro svolto su un’importante opera strumentale di J. S. Bach, il Preludio, Fuga e Allegro BWV 998,  ha portato all’elaborazione di partiture analitiche che mettono in risalto ogni elemento costruttivo: da quelli micro-formali (i piedi ritmici che costituiscono l’ordito della trama continua), a quelli medio-formali (delle figure retoriche), fino a quelli macro-formali (rappresentati dalle varie fasi retoriche). Lo scopo era l’efficace produzione di un’analisi comparativa di diverse interpretazioni (scelte tra quelle di interpreti tra i più noti o comunque significativi) sotto il profilo della sillabazione dei piedi ritmici, della pronunzia delle figure retoriche, della complessiva interpretazione di ciascuna fase e dell’insieme, e di una corrispondente eventuale personalizzazione, adeguata o contrastante rispetto i contenuti espressivi rilevati.

Convegno Messina - mio allievo chitarrista

(il dott. Andrea Abbate, già impegnato allievo di Mario Musumeci – in primo piano di spalle Enrico Fubini, Professore emerito e celebrato Maestro di estetica musicale)

Debora Toscano

La maschera simbolista debussyiana: dall’interpretazione estetica alla performance

La rilettura filologico-ermeneutica della Suite bergamasque di C. Debussy, frutto di una sintesi di musica, pittura, poesia e danza, muove da alcune considerazioni sulla cultura di fine ‘800 che spiegano le motivazioni profonde del compositore e la struttura stessa dell’opera, situata tra rievocazione dell’antico e “mascheramento” simbolista. La lettura analitica del testo musicale permette di evidenziare in particolare la centralità simbolista del Clair de lune e il carattere languoroso e decadente del finale Passepied, originariamente intitolato Pavane, circostanza che richiama l’antecedente neo-arcadico di Faurè. Tale analisi si affianca all’ascolto di alcune performances di rilievo in uno studio comparativo di esecuzioni di alti modelli interpretativi tra le quali spicca quella di W. Gieseking che risalta le qualità fondative della Suite, dimostrando quanto l’interprete possa legarsi alle polivalenti tendenze armonico-testurali debussyane.

Convegno Messina - Debora

(la dott.ssa Debora Toscano, già brava allieva e tesista di Mario Musumeci)

Giuseppe Costa

Battere il tempo o dirigere?

«La tradizione è la somma degli errori» sosteneva Artur Schnabel. Un’affermazione critica rivolta ad una possibile inferenza negativa che la tradizione – fatta di memoria, testimonianze e notizie – ha sul testo, connotandolo di errori. La lettura dell’opera in questo modo è inquinata e ne consegue un problema di interpretazione. Luciano Berio ha scritto nella presentazione di Cronache del Luogo, una sua opera: «La musica la posso analizzare ma non posso descriverla.». Ma se la musica non la si può descrivere, come è possibile valutare un processo esecutivo? Come è possibile ponderare una inferenza negativa della testimonianza? Esiste un problema di decodifica del testo, di inadeguatezza di trascrizione dell’idea musicale? L’esecuzione non ha un valore oggettivo ed ha un valore imperscrutabile, tutto sommato ci sono delle differenze che hanno a che fare con il processo messo in atto dall’interprete. La risposta può essere nel temine intelligibilità.

Convegno Messina - Peppe

(già bravo allievo e tesista di Mario Musumeci, il prof. Giuseppe Costa si è rivelato anche un supporto competente e necessario per l’ottimale funzionamento delle attrezzature informatiche del convegno)

Nota bene: nei pubblicandi Atti del Convegno (a cura della LIM – Libreria Musicale Italiana, casa editrice di Lucca notoriamente dedicata proprio alla saggistica musicale) è prevista una sezione dove saranno inseriti i cinque saggi impiantati sulle seguenti cinque relazioni tutte di laureati dell’istituzione ospitante; ed ancora un sesto saggio estratto da una comunicazione del dott. Christian Paterniti – anch’egli allievo e tesista di Mario Musumeci, assente per motivi lavorativi – prodotta in elegante sintesi grafica ed esposta nella sala del Convegno assieme a quella, altrettanto intrigante, dell’intervenuto relatore Giuseppe Costa.

*******

Immagini conviviali

Un qualsivoglia convegno di studi trova da sempre i propri limiti nella relativa brevità se non nell’assoluta sporadicità dell’incontro tra studiosi. Specie con quelli che appena svolta la propria relazione vanno via, senza riuscire a granché comunicare della propria presenza se non pochi, più o meno significativi momenti. Pare dunque di una certa importanza mostrare a conclusione di questa breve ed incompiuta rassegna, qualche immagine di più intensi momenti conviviali: distaccati dai lavori congressuali ma non per questo lontani dalla profondità dei migliori approcci umani. Pur’anche, in qualche caso, con personaggi destinati alla Storia della cultura musicale italiana, dunque di esperienze che lasciano un importante segno sui più giovani presenti.

Convegno Messina - foto gruppo 1

(da sinistra a destra: il bravo ed illuminato Direttore del Conservatorio ospitante Prof. M° Antonino Averna, gli organizzatori ed alcuni partecipanti del convegno: Mario Musumeci, Alba Crea, Piero Rattalino, Manuel Pedro Ferreira, Madalena Soveral, Sara Zurletti, Santi Calabrò, Claudia Caffagni, Paulo Ferreira de Castro, Francesco Calogero, Enrico Fubini, Umberto Battel, Giuseppe Costa)

Convegno Messina - foto gruppo 3

(un’altra prospettiva dello stesso tavolo)

Convegno Messina - foto gruppo 2

(le discussioni arrivano anche ad infittirsi, tra una degustazione e l’altra …)

*******

Questa voce è stata pubblicata in Attività artistiche e culturali, Critica d'arte e Musicologia, E-learning, etica e cultura, Forum, Istituzioni accademiche, Istituzioni formative, Musica e cultura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.