“Danzare più lentamente” per vivere meglio

by Mario Musumeci

Riceviamo da(lla Prof.ssa) Cettina Di Stefano, una cara e sensibile amica, questo audiovisivo pieno di delicatezza e di umanità.

Va detto che non amiamo le cd. “catene di S. Antonio”, perchè fondamentalmente non ne capiamo il senso – al di là di certa tendenza ad esporvi o a sfruttare proprie e altrui vocazioni alla superstizione. Però qui leggiamo innanzitutto il bisogno di uscire dal cerchio doloroso della solitudine dell’esistenza. E, insomma, al proposito non crediamo di avere l’unica verità in tasca … Dunque, al di là dei discutibilissimi consigli sull’invio a tot numero di persone e ai correlati effetti positivi etc. etc., ma anche alla – forse dovuta – telefonata all’allegato numero di telefono per verificare l’effettiva realtà dei dati riportati, la pubblichiamo e basta.

DANZA-LENTA

Insomma, che questa bambina assieme così triste e così saggia esista veramente o meno, il pensiero qui poeticamente espresso in maniera tanto efficace e profonda (almeno per l’età dell’autrice) è già comunque ben accolto nel nostro cuore e, crediamo e speriamo, anche  in quello di coloro che dopo di noi lo leggeranno e lo apprezzeranno.

Questa voce è stata pubblicata in Poesia della vita. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.