“Armonia” lez. IV-1 (2018) – La modulazione stilisticamente impiantata + I tornata di prove d’esame)

di Mario Musumeci

Comincia in simultanea la fase ininterrotta di E-Learning direttamente propedeutica all’esame e che accompagnerà il team degli studenti fino allo stesso: ogni studente potrà dunque responsabilmente pubblicare (o far pubblicare dal docente) le proprie realizzazioni e discuterne con i propri colleghi. E dunque trarre vantaggio dalla qualità assieme critica e costruttiva della discussione stessa, da svolgersi rigorosamente sul sito senza mediazioni – come accade nei social-network – che non siano quelle legate al buon gusto e alla buona educazione, ovviamente.

Della detta discussione il docente sarà solo l’animatore e il suo intervento diverrà risolutivo al momento finale di resoconto, quando la qualità costruttiva della partecipazione lo richieda. Ovviamente una volta chiusa la sessione settimanale il docente pubblicherà il risultato migliore così ottenuto. Nel caso peggiore di risultanze poco o del tutto non soddisfacenti egli pubblicherà eventualmente delle proprie elaborazioni oppure delle elaborazioni positivamente svolte nell’anno in corso o negli anni precedenti da altri studenti.

Si procederà sempre nell’ordine delle due prove scritte d’esame, mentre per la prova orale si continuerà a fare riferimento ai lavori svolti da ciascun discente durante l’anno nella lezione di verifica di chiusura (in caso di quantità insufficiente di elaborati presentati alla discussione orale si svolgerà un’analisi estemporanea di un brano attribuito seduta stante dalla commissione).

Di seguito la presentazione in PDF della sedicesima  lezione, prima del IV modulo:

A IV-1 La modulazione stilisticamente impiantata. Approfondimenti e prove d’esame I

Il testo di riferimento rimane il de Natale, L’armonia classica e le sue funzioni compositive, cap. 12. Ma stavolta studiato nel più ampio approfondimento possibile e implicando il ripasso approfondito e praticamente attuato di tutte le nozioni studiate di teoria e tecnica dell’armonia.

L’argomento dunque verrà fin d’ora sempre utilizzato sistematicamente nella pratica esercitativa analitica e compositiva di laboratorio. Dunque vanno approfondite le generali nozioni orientative, trattate durante la lezione con l’esercitazione descrittiva dell’impianto tonale del brano in studio e dei suoi interni percorsi modulanti.

E, come sopra detto e più volte richiamato nelle lezioni di laboratorio e di teoria, anche con stretto riferimento alle qui allegate prove d’esame settimanali. Le risultanze di queste stesse  verranno fornite tra la fine della settimana e l’inizio della settimana successiva, al momento della consegna delle prove della II tornata.

___________________________________________________________

Di seguito riallego una mia vecchia dispensa, ancora utile per il nutrito repertorio di brani musicali su cui esercitarsi. Pertanto di almeno una decina di brani a vostra scelta indicate il tono d’imposto e i generali processi modulativi (uno o più toni di allontanamento o di rientro nel tono d’ imposto).

Analisi I – 2008 (Dispensa)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in E-learning. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...