“Composizione” lez. I-5 (2017) – Il tematismo musicale

di Mario Musumeci

Per l’E-Learning intervenire sulla lezione di verifica, che sarà pubblicato nella prossima settimana.

Di seguito la quinta lezione del I modulo sul tematismo musicale, studiato in anticipazione dell’evoluzione verso il Sonatismo classico-romantico (II modulo) del Fughismo e del Sonatismo barocco (Suite, Partita, etc.) sempre implicante, nel comune impianto dell’elaborazione a trama continua dei temi ad impianto motivico-metrico (motivi tematici, e/o soggetti) costituenti la tipica melodia barocca, che è anche l’idea germinatrice (= inventio, invenzione tematica) dell’intera composizione che essa stessa avvia (exordium, esordio o avvio tematico).

composizione-lez-i-5-2017-il-tematismo-musicale-tra-la-fortspinnung-barocca-e-lentwiklung-classico-romantica

Le nozioni fughistiche, inerenti – appunto, nel genere dotto della Fuga polifonico-vocale, vera e propria “palestra” compositiva e performativa della musicalità barocca – la complessa e più compiuta categorizzazione della modellistica polifonico-imitativa e polifonico-concertante della suddetta trama continua (fortspinnung), costituiscono i modelli tecnico-espressivi di tale fioritura compositiva; modelli che si specificano variamente in tutti i generi musicali barocchi. E che nel sonatismo strumentale barocco costituiscono la base di elaborazione motivica che, senza soluzione di continuità, avvierà in epoca illuminista (secondo settecento) la grande fioritura della cd. “musica assoluta”; ossia la grande musica strumentale dell’occidente “classico-romantico”: il Sonatismo e il Sinfonismo sette-ottocenteschi (e, in buona parte, ancora novecenteschi); nel suo fondativo processo di allineamento tematico in quadratura fraseologica degli ampi organismi melodico-tematici (vedi II modulo).

Con parallela inerenza dei processi rappresentativi della Retorica musicale o Teoria degli Affetti (Affektelehre); poi translata in evoluzione storica del pensiero musicale, attraverso i paradigmi socioculturali (di genere musicale) del settecentesco “menu” sonatistico, nell’ottocentesca Teoria della Forma (vedi II modulo).

Sul mio recentisimo libro troverete un’inedita ma documentatissima trattazione di questa evoluzione del pensiero musicale occidentale, che spero vi “aprirà la mente” non solo sul piano genericamente intellettuale ma proprio della più fattiva e coinvolta vostra intelligenza musicale: applicata sulla musica nella sua più compiuta comprensione e nella sua conseguente e consapevole performance esecutiva.

copertina-musumeci

Consiglio a tutti una costante applicazione sui questionari di analisi assegnati e in particolare proprio su quello delle FugheFughette bachiane analizzate o meno in classe. Anche a dimostrazione delle sue intrinseche qualità poetico-rappresentative, bene esaltabili e nel modo più vario da pertinenti performance. Ma anche su altri generi sonatistici barocchi. E soprattutto alle Invenzioni a due voci di J.S. Bach, che a richiesta specifica vi farò avere via e-mail già pronte in formato audio-grafico (su Finale), data la loro sperimentata alta qualità di scrittura musicale e assieme la semplicità di adattamento a tutti gli strumenti musicali rappresentati in classe. Una di queste, in re minore, l’abbiamo tradotta in compiuta partitura analitica in classe (su proposta di alcuni di voi ): a dimostrazione che una lettura in profondità di una composizione si può svolgere estemporaneamente in un tempo ridotto, quasi a farla concidere con la normale lettura musicale (di “note” er significati assieme insomma).

Mentre per adesso si potrà solo cominciare a dare solo uno sguardo attento sia al questionario sia all’analisi sommaria condotta sul Duo concertante beethoveniano, allegato nelle slide in appendice; al fine di coglierne almeno in parte gli aspetti “classicamente” integrati di linguaggio sonatistico e, in particolare, anche di provenienza fughistica.

Lezioni precedenti:

“Composizione” lez. I-1 (2017) – Forma musicale e Trama continua barocca (generalità)

“Composizione” lez. I-2 (2017) – L’analisi della Fuga d’arte

“Composizione” lez. I-3 (2017) – Fortspinnung, Fughismo e Affektenlhere

“Composizione” lez. I-4 (2017) – La contaminazione tardobarocca dei generi

Questa voce è stata pubblicata in E-learning. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.