“Analisi” lez. II-1 (2016) – Inquadramento tonale generale dell’opera

di Mario Musumeci

L’impianto tonale delle diverse opere in studio monografico deve tener conto di:

A) stili armonico-tonali:

il barocco contrappunto armonico associato ai fondamenti polifonico-armonici del basso continuo per Bach; ma anche la settecentesca (e classico-illuministica) tonalità a cadenzalità allargata;

B) caratteristiche di genere:

la barocca associazione dei percorsi armonico-tonali (generalmente ai toni vicini oppure, tutt’al più, ai toni vicini dei toni vicini) alla qualificazione retorico-espressiva della specifica disposizione in fasi del brano; ossia ricavabili da un precostituito ordine retorico – l’ordine “discorsivo-formale” della classica (greco-latina e medioevale e rinascimental-barocca) interpretazione razionale del mondo: il modello retorico quintilianeo nel caso barocco (J. S. Bach);

C) particolarità della singola opera:

La prevedibilità delle modulazioni ai toni vicini (con qualche piccola eccezione), in Bach, va integrata di volta in volta con i diversi fattori retorici micro-formali (figure retoriche di primo piano quali i piedi ritmici di clamosa, l’anapesto, il pirrichio, ilritmo francese etc.), medio-formali (figure retoriche di rilievo sintattico rispetto le precedenti che vi vengono inglobate; un climax, una anaphora …) e macro-formali (le sezioni dell’ordine retorico per come appropriate alla specifica disposizione del brano).

Infine ricordo che vi ho già consegnato in lezione degli esempi di schemi utilizzabili per l’inquadramento dell’architettura generale – formale, formale e tonale, retorico-formale e tonale – delle composizioni di Bach e sonatistiche.

Di seguito, constatata la difficoltà di alcuni ad utilizzarli adeguatamente, espongo dei modelli di tabella belli e pronti, con i consigli utili per il loro migliore uso:

 Modelli di Schema formale

Di seguito il link alla precedente lezione di verifica, dove continua il lavoro di qualificazione tematica di ciascuna delle opere in studio:

“Analisi” (2016) – Impianto di verifica e chiusura del I Modulo

Questa voce è stata pubblicata in E-learning. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.