“Armonia” lez. IV-3 – Forma tonale e forma-architettura. Approfondimenti e prove d’esame III

di Mario Musumeci

Per il lavoro individuale di verifica si continua nella lezione di chiusura del III e IV modulo. Ecco, per comodità, il link:

“Armonia” – Impianto di verifica e chiusura del III e IV Modulo

Di seguito la presentazione in PDF della XVIII lezione, terza dell’ultimo modulo. In primo piano le prove per la nuova verifica e, assieme, delle soluzioni di prove precedenti, già condotte ed ampiamente illustrate in lezioni di laboratorio:

Armonia lez.IV-3 – Forma tonale e Forma-architettura

A breve ci si sposterà sulla consueta lezione di verifica.

Questa voce è stata pubblicata in E-learning. Contrassegna il permalink.

4 risposte a “Armonia” lez. IV-3 – Forma tonale e forma-architettura. Approfondimenti e prove d’esame III

  1. alberto colosi ha detto:

    salve prof le ho mandato il basso continuo.

    • musicaemusicologia ha detto:

      Per Alberto e per tutti

      Ricevo da Alberto:

      “salve prof io glieli mando x far vedere che i lavori li sto facendo. Poi sul sito vedo tutto quello che ho sbagliato e quello che ho fatto giusto!”

      Rispondo ad ulteriore ed ennesimo chiarimento – per tutti:

      E invece non funziona così:
      una volta che tu li hai svolti e vedi che io ho già pubblicato una versione corretta invece di mandarmeli confronta la tua versione e semmai rilevami le differenze nel senso di:
      1) “prof.; ho fatto in questa battuta in questo altro modo, può andar bene secondo lei, dato che io non ne sono sicuro?”
      2) Oppure potresti e, col tempo, dovresti accorgerti da te se hai fatto un errore e, nel caso, te lo correggi da solo, comprendendolo da te: così e soltanto così la prossima volta non lo farai più!

      In definitiva io non sono il “cane da guardia” che deve verificare che “voi fate per me il lavoro assegnato”!
      Questo controllo lo farà – per correttezza di procedura – la commissione al momento dell’esame.
      Io al momento devo insegnarvi – per voi – a saper lavorare con responsabilità ed autonomia.
      Piuttosto che trattarvi come bambinetti da controllare solo nella correttezza del comportamento …

      E dunque in ultima istanza a farvi apprendere il difficilissimo e più autentico concetto di libertà, che non è propriamente quello di fare quel mi/ti pare … ma di fare in piena autonomia e responsabilità da soli e nel gioco di relazione con gli altri quello che si deve ed è giusto fare.

      Ti/vi è chiaro adesso? 
      Il Prof

  2. Alice ha detto:

    Buongiorno Prof. Le invio in allegato il file del b.c. n. 37 e la relativa analisi schematica. Ho confrontato il mio lavoro con quello degli altri come lei ha suggerito. A domani.
    Alice

    • musicaemusicologia ha detto:

      Vale per te quanto ho scritto per Alberto, per Fryderyk ed altri: impara a fare la tua autocorrezione confrontando il tuo lavoro con quello pubblicato e semmai chiedimi circa le differenze che non capisci, ma solo dopo averci perso il tempo utile dovuto. Solo così capirai veramente la mia correzione. Che senso ha infatti che la faccia io – dopo la prima pubblicazione completa corretta – altre 20/30 volte, se me la continuate a ripetere con errori (addirittura gli stessi!) pur avendo la versione corretta?
      E confrontarla non significa certo copiare frettolosamente qualcosa che ho trovato di diverso rispetto quanto ho fatto da me!
      Il Prof

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.