Fondamenti di composizione – Didattica e creatività musicale

di Mario Musumeci

A proposito delle attuali prove analitico compositive della II annualità del Triennio – ma anche con riferimento alla I annualità, nell’attesa che la messa a regime dei licei musicali produca i suoi frutti avviando agli studi accademici studenti già formati sul piano di una intelligenza teorico-analitico-compositiva di base – riporto qui di seguito un modello ed una serie ragionata di consigli per le esercitazioni di composizione di base, per adesso espressi in maniera sommaria tenuto anche conto dello scopo pratico.

Però varrebbe la pena di approfondire fin d’ora lo stretto nesso tra i suddetti consigli e l’articolazione, ai corrispondenti livelli, di una tassonomia degli obiettivi pedagogico-musicali ad essi connessi.

Ecco un esempio di prova analitico-compositiva:

Prova compositiva 1 – 2012

Ed ecco le sintetiche indicazioni per la pratica realizzazione:

DIDATTICA ANALITICO-COMPOSITIVA E CREATIVITÀ MUSICALE

 di Mario Musumeci

Per un equilibrio tra l’apprendimento bene integrato e motivato delle regole “fisse”

– cfr. la strutturazione cognitiva del cd. pensiero convergente

e l’utilizzo elastico e personalizzato delle stesse

– cfr. la strutturazione cognitiva del cd pensiero divergente

Modelli più frequenti di esercitazione analitico-compositiva

1. Melodia e creatività:

  • Aree triadiche in collegamento.
  • Suoni comuni.
  • Profili melodici adattabili come motivi compiuti in collegamento.
  • Inquadramenti fraseologici per affinità motiviche o motivico-generative.

2. Armonia da elaborare:

  • Analisi sintattica e dello stile tonale.
  • Individuazione di più bassi armonici di sostegno.
  • Individuazione di pertinenti figurazioni accompagnamentali armonicamente compiute.
  • Arricchimenti con controcanti e giochi plastico-figurativi imitativamente coerenti.

3. Note mancanti da specificare motivatamente:

  • Precisare caso per caso il rapporto tra elementi mancanti ed elementi presenti
  • sotto il profilo melodico,
  • sotto il profilo armonico,
  • sotto il profilo formale,
  • sotto il profilo testurale.

4. Basso continuo “artistico” (in stile polifonico-concertante):

  • Analisi motivica e figurativa di melodia e basso e delle corrispondenti relazioni stilistiche
  • Individuarne la compiuta implicita sintassi accordale (contrappunto armonico).
  • Valorizzare i suoni comuni delle aree triadiche corrispondenti.
  • Individuare eventuali contrappunti imitativi, al modo di subordinati controcanti.

Didattica analitico-compositiva e creatività musicale

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in E-learning, Studi e saggi analitici. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.