Fondamenti di composizione (Analisi II) – Lezione XIV (Aria n. 15 dall’Oratorio di Natale di J. S. Bach)

by Mario Musumeci

La lezione sulla formatività romantica e sul Poema sinfonico è rimandata, tenuto conto del tutto eccezionalmente degli impegni di una parte degli studenti per il concerto di musiche corali. Al momento i relativi impegni di studio sono pertanto sostituiti dalla realizzazione del seguente basso continuo, relativo all’introduzione flautistica di una delle più belle arie del celeberrimo e molto eseguito, almeno in ambito germanico, Oratorio di Natale di J. S. Bach: la n. 15, “Eilt, frohe Hirten”.

b.c. da Bach-WeihnacchtsOratorium

Di seguito fornisco anche la partitura intera dell’aria:

Bach J. S. – Oratorio di Natale – Aria Frohe Hirten Eilt Ach Eilet

e un paio di link per ascoltarla in appropriate esecuzioni che la rendano familiare all’orecchio, magari per studiarla bene e compilarne una sintetica e personale relazione analitica:

http://www.youtube.com/watch?v=g3IlJTiH4xA

http://www.youtube.com/watch?v=CyhRe_dUnDg

TENORE:
Frohe Hirten, eilt, ach eilet,
Eh ihr euch zu lang verweilet,
Eilt, das holde Kind zu sehn!
Geht, die Freude heißt zu schön,
Sucht die Anmut zu gewinnen,
Geht und labet Herz und Sinnen!

Traduzione abbastanza approssimativa:
Frohe Hirten, eilt, eilet ach,
Pastori gaudiosi, presto presto, suvvia!
Eh ihr euch zu lang verweilet,
Non è il caso di indugiare troppo a lungo,
Eilt, das Kind Holde sehn zu!
Correte a vedere il bel bambino!
Geht, die Freude heißt zu schön,
Andate, è una gioia troppo bella
Sucht die zu Gewinnen Anmut,
cercare di ottenere la grazia ,
Geht und Herz und Labet Sinnen!
Andate e rinfrescate il cuore e la mente!

Inoltre, per una succinta conoscenza del Weihnachts Oratorium, cfr. preliminarmente l’importante e sintetica voce http://it.wikipedia.org/wiki/Oratorio_di_Natale (Bach)

Questa voce è stata pubblicata in E-learning. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Fondamenti di composizione (Analisi II) – Lezione XIV (Aria n. 15 dall’Oratorio di Natale di J. S. Bach)

  1. Giuseppe Guerrera ha detto:

    Salve prof! Quando può mi mandi il basso della cantata di Bach, quello che avevo cominciato a fare in classe sul suo computer? si ricorda?

    Inoltre ho provato a fare questo basso dell’oratorio di Natale. Ho avuto un po’ di problemi a svilupparlo soprattutto quando incontravo le settime! Lo mando qui in midi e le mando anche il file di finale (solo che l’ho fatto col 2010 dimenticandomi di farlo col 2006!) ad ogni modo domani porto la copia in carta! Grazie, a domani.

    Peppe

    • musicaemusicologia ha detto:

      Ah già, provvedo subito e anche per Andrea.
      Ricordati però che il tuo è da rifare in stile cembalistico e non … pianistico!
      Dunque: scrittura di b.c., che vuol dire
      “vox plena” (= legame armonico)
      tastieristica (= uso relativamente elastico del volume accordale)
      in scrittura stilisticamente appropriata (= più o meno polifonicamente integrata con il melos).

      Il prof

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.